I banchetti delle Muse

banchetto simona massimo

Donazioni

Donazioni

Veterinari in collaborazione con Le Muse

Elenco Veterinari

Facebook

Pagina Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra NewsLetter per essere aggiornato sempre sulle nostre iniziative.
Privacy e Termini di Utilizzo

Pagliaccio

Description

- PAGLIACCIO -

L'ULTIMO SALUTO PER TE, LE PAROLE DELLA TUA MERAVIGLIOSA BALIA, UN VERO ANGELO CHE VUOLE CONDIVIDERE CON NOI LE IMMAGINI PIU' BELLE DEL VOSTRO TEMPO TRASCORSO INSIEME.....

"Caro Nero,

ieri sei stato male e ci hai lasciato per sempre....

Sei stato con noi per tre mesi.

Forse i più difficili della tua vita, dove hai dovuto affrontare la malattia ed imparare a conviverci.

Nonostante tutte le sofferenze accumulate durante il tuo percorso, eri un cane fantastico, e avevi davvero voglia di lottare per vivere.

Il tuo sguardo attento e curioso!

Quando vedevi che qualcuno trafficava in cucina, già cominciavi a leccarti i baffi, perché sapevi che sarebbe arrivata la tua buona pappa!

Nel primo periodo a casa con noi, stavi abbastanza bene! Ti piaceva camminare nel giardino, e ti facevi invogliare dal tuo panino secco, e facevi piccole passeggiate!

Adoravi aprirti i bidoni e cercare qualcosa di buono da mangiare, e curiosavi con il tuo bel musone!

Ti piacevano i panini secchi, li facevi scrocchiare tra i dentini e quando sentivi il rumore della busta, ti rivitalizzavi e avresti corso per guadagnarteli!

Ti piacevano i biscottini, li ricevevi spesso! Ti rendevano felice!

Dei giocattoli avevi paura, te ne abbiamo presi un paio, ma quando li vedevi cercavi di scappare via, soprattutto se suonavano!

Quello che mi resterà più impresso in assoluto è il tuo sguardo, così espressivo, ci facevi capire tutto.

E il tuo dentino, sempre scoperto, in verità era proprio una bellissima zanna!

Devo dire che è impossibile descrivere a parole il rapporto che c’era tra di noi, nessuno capirebbe.

Nessuno ti ha mai voluto dare l’opportunità che meritavi, perché eri un cane fantastico, e nei tuoi anni prima di noi, eri ancora bello e sano, e potevi camminare e FUGGIRE!

Mi hanno detto che a te piaceva scappare, e che una volta ti hanno restituito al rifugio per questo motivo.

Beh Nero ,non sai quanto avremmo voluto avere l’opportunità di vederti stare cosi bene da tentare la fuga dal giardino!

Nero ascoltami bene, abbiamo avuto tre bei mesi insieme, sembra di aver passato una vita con te! E ora che te ne sei andato, ci mancherai da morire! Avremmo voluto avere più tempo con te!

Ora un vuoto incolmabile riempie la nostra anima.

In questo tempo ci hai dato tantissimo, e noi non potremo mai dimenticarti, siamo stati insieme fino all’ultimo! E spero che tu starai con noi fino all’ultimo…

Dovunque tu sia adesso, spero che puoi di nuovo correre, felice tra i prati e i boschi, e nella neve, e che ogni tanto senti il rumore della busta dei panini secchi e che corri a prenderteli, quanti ne vuoi!

Adesso puoi davvero essere uno spirito LIBERO!

Ti vogliamo bene Nero, il nostro Nero, tu sei il nostro Nero! E lo resterai per sempre!

Ti vogliamo ricordare con queste foto, dei giorni più belli insieme a te!

E una canzone, “La Cura”.

Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,
dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via.
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,
dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai.
Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle tue manie.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce
per non farti invecchiare.
E guarirai da tutte le malattie,
perché sei un essere speciale,
ed io, avrò cura di te.
Vagavo per i campi del Tennessee
(come vi ero arrivato, chissà).
Non hai fiori bianchi per me?
Più veloci di aquile i miei sogni
attraversano il mare.

Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza.
Percorreremo assieme le vie che portano all'essenza.
I profumi d'amore inebrieranno i nostri corpi,
la bonaccia d'agosto non calmerà i nostri sensi.
Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto.
Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce per non farti invecchiare.
TI salverò da ogni malinconia,
perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te...
io sì, che avrò cura di te.


Un grazie speciale a Sara, Lara e Roberta!

Un grazie a tutti coloro che ci hanno aiutato con le spese, le traversine, i pannolini, le medicine e infine per il carrellino, che però purtroppo non ha fatto in tempo!"

Pagliaccio ponte