I banchetti delle Muse

banchetto simona massimo

Donazioni

Donazioni

Veterinari in collaborazione con Le Muse

Elenco Veterinari

Facebook

Pagina Facebook

Newsletter

Iscriviti alla nostra NewsLetter per essere aggiornato sempre sulle nostre iniziative.
Privacy e Termini di Utilizzo
Marta, mamma di Ambra, Pierino e della nostra Berta/Betta PDF Stampa E-mail
Beh, la prima volta che sono andata vedere com'erano (non avevo mai avuto cani in vita mia) era l'ora della pappa e Pierino, già magrissimo, aveva preso la sua ciotola e l'aveva portata alle sue due cucciole che non si avvicinavano x paura, in pratica rinunciava al cibo x le sue bimbe, mentre Ambra divorava di tutto. Erano bellissimi e Pierino si è avvicinato subito per ricevere delle coccole, anche Ambra, dopo aver mangiato, si è fatta coccolare. Dopo essermi accordata con la ragazza affinché le due cucciole venissero adottate prima di portar via i loro genitori, sono andata a prendere i mie primi due cani della mia vita, una maremmana devastata dalle gravidanze con problemi alle ossa già a 4 anni, ed un p.t. a pelo lungo di 5 anni. Beh, la sorpresa è stata che nell'arrivare ed aprire il portellone della jeep Pierino è saltato in auto come se avesse capito subito che stava andando a casa e Ambra... beh, lei non salta mica, stiamo scherzando? si è semplicemente messa davanti al portellone aperto e mi guardava come per dire " beh, allora mi metti sù?" In pochissimo tempo Pierino si era attaccato a me in maniera quasi morbosa, erano entrambi terrorizzati, e lo sono ancor'oggi, da qualsiasi cosa sembri un bastone. Poi un giorno mi hanno rubato Pierino, che è un cane bellissimo e non dimostra i suoi 13 anni, beh x 10 gg io ed Ambra sembravamo delle larve, io lo cercavo dappertutto, la "patata" invece stava sdraiata nello stesso punto e non mangiava più. Fortunatamente abbiamo ritrovato il pastorello che era stato malmenato e portava i segni di catena ed un collare a strozzo e quando mi ha visto mi è letteralmente saltato in braccio. Ma la maggior soddisfazione è arrivata da Ambra, che è sempre sembrata un cane poco affettuoso ed invece, quando è stata investita nella zona industriale, si è avvicinata a me ed a nessun altro per farsi vedere. Beh, da lì è iniziato il ns calvario tra lastre, terapie, ecc ed ho capito che si fidava veramente di me, si faceva fare di tutto ed ha iniziato ad essere molto più affettuosa. Ora sono passati 8 anni, Ambra ha 12 anni e Pierino 13. Poi, 8 mesi fa, leggo su internet un annuncio di una cagnolona di 10 anni, che ha fatto almeno 8 anni in un canile lager e stava morendo per un tumore, ho letto la storia e vedendo la foto ho pianto tanto, poi ho valutato tutti i pro ed i contro: vivo da sola con 2 cani anziani che sono sempre stati una coppia, i problemi di salute di Ambra implicano spese veterinarie alte e poi Pierino non è mai andato d'accordo con alcun animale, infatti lo scorso anno mi avevano regalato una tartaruga e lui aveva pianto x 3 giorni x gelosia (ma si può avere un cane geloso di una tartaruga?), ma non volevo arrendermi, non potevo pensare di lasciare che una cagnolona con gli occhioni più dolci che avessi mai visto morisse senza conoscere il calore di una famiglia... beh, dopo vari approcci con i cani Betta (x voi Berta) è venuta casa. I primi giorni per lei sono stati devastanti, era appena stata operata x eliminare i tumori, e si ritrovata in una ambiente completamente sconosciuto. Era terrorizzata da tutto, e come darle torto, non sapeva cosa fosse l'erba, una casa, pavimento, fiori,uccelli, ecc... aveva assaporato un assaggio di ciò quando era andata al rifugio Muse dove è stata per poco tempo e dopo oltre 8 anni di canile, per cui si spaventava anche quando mi avvicinavo a farle le coccole!!! Ma Betta è una vera combattente non si è fatta intimidire per molto, ha iniziato ad apprezzare la pappa, le coccole, giocare con Pierino (che non essendo abituato si rifugiava sotto il mio letto x scappare!) ha fatto subito capire ad Ambra che, va beh che lei era ed è il capo, ma non ha diritto a rubarle il cibo (e dovevate vedere il musetto della mia maremmana, era a dir poco indispettita "ma come si permette quella lì?") e poi ha iniziato a non temermi, ad aspettare con ansia le passeggiate, a voler giocare e correre, a farsi coccolare da vicini e bambini, ecc... insomma è diventata affettuosissima, non ha mai fatto disastri, né rotto nulla, segue e copia moltissimo fratello e sorella e benché a volte non vada d'accordo con Ambra, si cercano in continuazione e vogliono dormire vicine (così fanno il concerto la notte!) Ora comunque Betta gode di ottima salute, non ci sono state metastasi e sta benissimo, il suo unico cruccio è che la sua voglia di scoprire la vita come se fosse una cucciola, con irruenza e spavalderia non sempre va d'accordo con la sua età anagrafica e spesso, saltando e correndo e giocando... cade perché l'artrite c'è e benché lo spirito sia di una cucciola... il fisico è di una pensionata! Ora Betta può finalmente vivere ed io adoro quel suo modo di voler scoprire tutto, il torrente, le farfalle, le lucciole, è commovente vederla e ricordarla com'era quando 8 mesi fa l'ho portata a casa, non riusciva a camminare x' era stata x anni in una squallida gabbia e non oso pensare come fosse quando le Muse l'hanno portata nel loro rifugio! I veterinari che l'hanno vista all'uscita del canile lager ed ora la seguono per conto mio sono allibiti dai cambiamenti e la prima volta che l'ho portata da loro non l'hanno riconosciuta da tanto è bella! In conclusione vi scrivo che l'amore che mi hanno donato e che continuerò a donare ai miei pelosi è incommensurabile, non importa che siano adulti o anziani, sono convinta che più amore, lealtà e fiducia non potrebbero darmi, senza contare che, onestamente, non ho avuto i problemi soliti che si hanno con i cuccioli, tipo mobili rovinati, buche nel prato, scarpe morsicate, pipì in casa, ecc... con questo non voglio dire che non si debbano adottare i cuccioli, ma solo che adottare un cane adulto o anziano è molto più pratico e gestibile per chi, come me, passa 10 ore al giorno al lavoro e spero di aver sfatato ciò che pensano tanti, ovvero che il cucciolo si affeziona e l'adulto no, penso proprio che sia più probabile che l'adulto si affezioni fin troppo, fino a diventare morboso (Pierino è affettuosamente chiamato "colla" e "ombra"), perché alcuni hanno già provato l'abbandono, altri non hanno mai saputo cosa fosse una famiglia e posso assicurarvi che io, Ambra, Betta e Pierino siamo a tutti gli effetti una famiglia.  Mando una coccola ed un grattino a tutti i cuccioli di cane o gatto e prego tutte le persone di capire che un cucciolo di animale è un impegno, un impegno meraviglioso, ma il cucciolo è come un bimbo piccolo che rimarrà tale x 10-15 anni e che a volte può darsi che vi limiterà nelle scelte di casa o delle vacanze,questa "limitazioni" non le sentirete tali se veramente lo considerate parte della famiglia, ma se non siete disposti a "sacrificarvi" non l'adottate è meglio per lui e per voi.